Perdere il cellulare e non smarrire la testa

Accade spesso che qualcuno dimentichi il proprio cellulare da qualche parte, su un treno, in una attività commerciale, o lo smarrisca altrove (a volte può cadere di tasca in un bosco, in un parco, all’autogrill). Qualcuno invece di smarrirlo, involontariamente lo mette fuori uso facendolo cadere in acqua.

La perdita del cellulare non è legata solo al valore economico dell’oggetto. Oggi dentro uno smartphone sono custoditi tutti i numeri di telefono dei propri contatti (qualcuno ne ha in memoria più di 1000), le proprie fotografie, le proprie email, talvolta anche password riservate e numeri di carte di credito.

Pertanto smarrire un cellulare può essere causa di fortissimo stress, o costituire una perdita potenziale di diversi soldi, se all’interno abbiamo salvato informazioni utili alla nostra attività lavorativa.

Ecco pertanto alcuni suggerimenti utili da sapere per evitare che la perdita (o un guasto irreparabile) del nostro cellulare possa diventare una vera e propria tragedia.

Prima di tutto sappiate che oggi tutti gli smartphone (android e iphone) hanno la possibilità di effettuare un backup completo sul vostro PC o Notebook, tramite il cavetto USB in dotazione.

Pertanto, almeno una volta al mese, collegate il vostro smartphone al computer di casa ed effettuate il salvataggio dei dati, in modo tale che se doveste smarrire il telefono, acquistandone un altro nuovo, potete in pochi minuti ripristinare tutti gli archivi di contatti, immagini, email e quant’altro caricando sul nuovo telefono (l’importante è che il nuovo telefono sia compatibile, usi cioè lo stesso sistema operativo del telefono smarrito) i contenuti salvati.

Ma per cellulari Android e Ios (apple) c’è una funzione ancora più utile. Se non avete salvato sul telefono dati oltre una certa quantità (5 gb per Ios e 15 Gb per Android), attivando le funzioni cloud del sistema operativo (Google Gmail per Android e Icloud per Iphone) tutti i dati giornalmente immessi nel telefono (numeri di contatto, foto, filmati, email, chat, etc) vengono direttamente  salvati online nei server dei fornitori di servizi dati. Il tutto viene attivato semplicemente creando una user id ed una password e selezionando (dipende dal tipo di telefono che avete) i tipi dati che volete salvare. Ad esempio potete scegliere di salvare i contatti, ma non le foto, oppure solo contatti e foto ma non le chat.

 

Ciò significa che nel malaugurato caso che il vostro cellulare venga smarrito o si guasti irrimediabilmente, vi basterà acquistarne uno simile ed inserendo la user id e la password del vecchio telefono, in poche ore tutti i dati del vecchio telefono si trasferiranno sul nuovo in automatico, senza che dobbiate connettervi al alcun PC!

Inoltre, c’è un’altra funzionalità presente in tutti gli smartphone che molti ignorano.

La possibilità di cancellare tutti i dati da remoto e di bloccare l’uso del telefono. (sempre che vi siate registrati ai servizi Google nel caso di Android o ad Icloud nel caso degli Iphone)

Per far ciò è necessario comunque che il telefono smarrito abbia attiva la connessione dati e si trovi in un’area coperta dal servizio.

Se vi rubano (o se avete smarrito) il vostro cellulare, prima di chiamare la compagnia telefonica che gestisce la vostra sim e prima di chiedere la disattivazione di tutti i servizi, mettetevi davanti ad un PC ed accedete con la vostra user id o password ai servizi Google (in caso di Android) od ai servizi Icloud (nel caso aveste smarrito un Iphone).

Con la funzione “trova il mio cellulare” dal portale a cui siete collegati potete, con un clic:

  • sapere esattamente in che via ed in quale città del mondo si trova in quel momento il vostro cellulare
  • bloccare l’accesso ai contenuti del vostro cellulare da parte di terzi o addirittura cancellarne a distanza il contenuto o bloccarlo totalmente

Se invece, presi dalla frenesia, fate disattivare subito la sim, il cellulare NON potrà più connettersi alla rete e NON potrete più utilizzare la funzione “trova il mio cellulare”, nè bloccarlo da remoto.

Pertanto, il consiglio è:

  • fate regolarmente il backup del vostro cellulare
  • attivate i servizi cloud con Google o Icloud salvando la user id e password anche su carta e riponendola in luogo sicuro

In caso di furto o smarrimento del cellulare, prima di richiedere la disattivazione della vostra sim, mettetevi di fronte al PC e disabilitate l’acceso ad altri al vostro telefono ed utilizzate la funziona “trova il mio cellulare” del portale al quale vi siete registrati.

Solo dopo aver effettuato il blocco del telefono, potrete decidere la disattivazione della vostra sim.

Per le istruzioni su come effettuare queste operazioni, cercate su Google le parole “trova il mio cellulare”, “come trovare il proprio cellulare”, “bloccare il cellulare da remoto”. In diversi siti troverete le istruzioni su come operare passo passo.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *